E' stato bello ed emozionante, perché il messaggio di Papa Francesco e stato proprio rivolto a tutti i malati affetti da patologie Rare, ma ha speso, in particolar modo, parole per i bimbi affetti da patologie gravi ed invalidanti e ha ribadito il valore della rete rappresentata dalle associazioni dei malati che supportano e promuovono la ricerca, così racconta Giorgia Tartaglia, vice presidente AIViPS. 

Tutti insieme in Piazza San Pietro per i Malati Rari!